Opel Kapitän d'epoca in vendita

1 inserzioni della Opel Kapitän trovate

Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
Opel Kapitän
1 / 17
Prodotti per pagina

Opel Kapitän

Da oltre sessant'anni, la Opel Kapitän rimane una delle auto ammiraglie Opel. E' destinata agli automobilisti che ricercano la sostanza, ma non rinunciano all'eleganza.

Opel Kapitän - La sua storia

La prima serie delle Opel Kapitän nasce nel 1938 ma sarà la seconda a diventare più importante, arriverà infatti nel 1948, poco dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale. Sarà la prima berlina Opel ad uscire sul mercato nel dopoguerra. La prima e la seconda serie sono molto simili tra loro, l'unica differenza è che la Opel Kapitän del 1948 presenta i fari anteriori tondi invece che esagonali. Inoltre è disponibile solo a quattro porte.Il motore è a 6 cilindri. Per una modifica vera e propria delle sospensioni bisognerà attendere il 1950.

La terza serie della Opel Kapitän esce nel 1951 e presenta un frontale completamente ridisegnato. Anche qui troviamo solo la versione a quattro porte ed il motore resta invariato. Il bagagliaio viene ampliato donando all'auto una coda più lunga. Siamo nel 1953 quando viene prodotta la quarta serie della Opel Kapitän. Lo stile si avvicina sempre di più a quello delle auto americane. Il motore resta di nuovo quello a 6 cilindri ma la potenza arriva a 68 CV (il motore della prima serie ne aveva meno di 60). Migliorano i freni ed il cambio diventa a tre marce sincronizzate. Alcuni cambiamenti all'Opel Kapitän, avvengono nel 1956 quando viene ingrandita la calandra, i fari anteriori diventano più sporgenti ed il motore arriva a 75 cavalli. Nel 1957 arriva la Opel Kapitän L, molto più lussuosa ed elegante e come optional prevede il cambio automatico.

Opel Kapitän - Verso la fine

Cambia l'estetica nel 1958, quando arriva la Opel Kapitän P1: più lunga di 5 cm, più larga e più bassa. Risultato: un abitacolo molto più spazioso. L'anno successivo arriva l'Opel Kapitän P2, che rimarrà la più venduta di sempre. Questo modello viene ulteriormente ingrandito donando ancora più spazio. La calandra diventa più orizzontale ed il motore passa da 2.5 a 2.6 per una potenza di 90 cavalli. Un nuovo cambio automatico a 3 marce arriva nel 1960.

Nel 1964 nasce una famiglia di auto denominata KAD di cui fa parte l'Opel Kapitän A, provvista di quattro porte e ben sei posti (3 avanti e 3 dietro). L'estetica è molto più spigolosa e i fari hanno una forma squadrata. Il motore viene portato a 100 cavalli ed il cambio a 4 marce. Due nuovi motori arrivano nel 1965: uno prevede la versione da 125 e 140 cavalli ed il secondo è un V8 da 190 cavalli. Un altro cambiamento notevole è lo sterzo, che nel 1967 viene rinnovato completamente. L'ultima Opel Kapitän della storia è la B, ma si tratta solo di un restyling dei modelli precedenti. Viene maggiormente modificato il frontale. La sua produzione termina nel 1970.