Buick Riviera d'epoca in vendita

3 inserzioni della Buick Riviera trovate

Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Buick Riviera Coupe
Prodotti per pagina

Buick Riviera

Prodotta dal 1963 al 1999, la Buick Riviera è una famosa auto sportiva di lusso realizzata - in diverse serie e in versione coupé e cabriolet - dal costruttore statunitense Buick, appartenente al gruppo General Motors.

Buick Riviera – Debutto di successo

Fin dalla sua prima apparizione, all’inizio degli anni Sessanta, questo modello di auto è riuscito a imporsi all’attenzione dell’affollato mercato americano grazie alle grandi innovazioni di cui era portatore. La più evidente era la forma della carrozzeria: a due porte, con hardtop. In pratica, insieme a poche altre automobili, la Buick Riviera ha il merito di avere “inventato” la moderna coupé interpretata in chiave americana. Vale a dire una vettura sportiva potente e di prestigio, ma anche in grado di assicurare un’elevata comodità grazie ai quattro posti veri e a una dotazione completa e signorile. Già la prima serie, infatti, poteva offrire optional che, in quell’epoca, erano quasi inimmaginabili in Europa: servosterzo, condizionatore, cambio automatico, tergicristalli a più velocità, rivestimenti in pelle e moquette, cruise control e cerchi in lega. Il tutto abbinato a motori molto generosi, in grado di erogare da 325 a 340 cavalli a seconda della cilindrata. Davanti a tanta opulenza è facile capire che il successo fu praticamente immediato.

Buick Riviera - Le cinque serie

Nei diversi decenni di produzione della Buick Riviera si susseguirono ben cinque serie, talora radicalmente diverse tra loro, e non tutte vennero accolte con uguale favore. In linea generale, le preferite – anche dai collezionisti – sono le prime tre serie, declinate in numerosi “model year”. Queste sono infatti le tipiche vetture statunitensi, continuamente riprogettate e migliorate esteticamente e tecnicamente, dotate di motorizzazioni esuberanti (arrivate, nella versione del 1967, fino a 360 cavalli). Un discorso particolare meritano invece le ultime due serie, presentate nella seconda metà degli anni Settanta, che hanno dovuto affrontare le grandi sfide dei cambiamenti nei gusti dei consumatori e della crisi energetica. In particolare la quarta serie, caratterizzata dalla trasformazione della Buick Riviera in una vera e propria berlina di lusso, riscosse un’accoglienza tiepida nonostante una realizzazione di qualità con profusione di materiali pregiati. Motivo per cui, con l’ultima serie, dal punto di vista stilistico ci fu una sorta di ritorno al passato, mentre per le motorizzazioni si rese necessario un netto downsizing che portò ad adottare unità da 170 o 185 cavalli per ridurre i consumi.

Buick Riviera – Una storia a stelle e strisce

Iconica e innovativa, la Buick Riviera non è stata solo una protagonista delle grandi highway americane. E’ infatti entrata a fare parte dell’immaginario collettivo, di quel “mito americano” che permea tutta la cultura occidentale. Ciò è dovuto all’azione congiunta di molti fattori, che vanno dalle indiscutibili qualità tecniche di questo modello alla sua lunga vita (oltre tre decenni di produzione). Ma c’è di più: un contributo forse decisivo alla celebrità della Buick Riviera è arrivato dalla letteratura e dal cinema. La coupé americana è infatti la protagonista di un romanzo dello scrittore bosniaco Miljenko Jergović (intitolato appunto “Buick Riviera”). Inoltre questa elegante vettura è stata scelta per le scene di alcuni film: un esemplare è comparso a fianco di Ugo Tognazzi ne “Il fischio al naso” (1967) e un altro è stato fotografato vicino a Leonard Nimoy, il mitico dottor Spock della serie Startrek.

Ma quella della Buick Riviera è una storia definitivamente conclusa? Mai dire mai: al Salone di Shangai del 2013 General Motors ha presentato un prototipo di Riviera con grandi contenuti innovativi: alimentazione ibrida, guida quasi automatica, carrozzeria elegante con portiere ad ali di gabbiano. Prossimamente (forse) sulle strade del mondo.