Lotus Seven d'epoca in vendita

3 inserzioni della Lotus Seven trovate

Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
1 / 48
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
1 / 42
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
Lotus Super
1 / 51
Prodotti per pagina

Lotus Seven

L'auto sportiva Lotus Seven è stato un capolavoro speciale. Semplicissima, ma veloce, bella e classica degli anni sessanta, ha lasciato il segno nell'immaginario degli appassionati.

La prima Lotus Seven: un'auto in scatola!

L'idea della Lotus Seven (progettata dal fondatore della Lotus, Colin Chapman) era chiara e avvincente: ottenere alte prestazioni sui circuiti di gara e su strada grazie alla semplicità e quindi al peso ridotto. Inoltre, facilitare le vendite ai veri appassionati offrendo la biposto non solo come veicolo finito ma... come "kitcar", cioè come insieme di parti da assemblare! Questo aveva il vantaggio di ridurre considerevolmente la tassa d'acquisto.

La prima versione, la Lotus Seven senza altre denominazioni, vendette in effetti 2500 esemplari, che se oggi sembrano pochi, al tempo erano un grande successo nel mondo delle competizioni automobilistiche per dilettanti, le gare "clubman". L'auto era principalmente pensata proprio per queste, ma parte del suo richiamo era dovuto al fatto che la Lotus Seven era comunque immatricolata per circolare in strada.

Questa prima versione debuttò sul mercato nel 1957, ed era disponibile con due motori diversi: un Ford 100E da 1172 cc per 36 CV ed un BMC da 948 cc per 39 CV. Nonostante la bassa potenza, non bisogna dimenticare che la Lotus Seven pesava meno di 500 kg; il rapporto potenza/peso era eccezionale. In effetti, se preparata per la gara, la Lotus Seven poteva raggiungere i 130-140 km/h.

Le altre Lotus Seven

Già nel 1957 una versione speciale, la Super Seven, era dotata di un particolare motore bialbero, il Coventry Climax FWA da 1098 cc per ben 75 CV, delicato ma, come ben si capisce, potentissimo per questa leggera roadster.

Nel 1960 uscì la Lotus Seven S2, con parecchie motorizzazioni possibili, il top essendo un Cosworth da 1498 cc (95 CV). L'evoluzione generale dei modelli fu verso motori più potenti ed una migliore linea; gli economici parafanghi ridotti, praticamente da motocicletta, non erano esattamente aerodinamici. La Lotus Seven S3 fu messa sul mercato nel 1968, con un motore Ford da 1600 cc (85 CV), mentre la Super Seven passava nel 1969 al nuovo bilabero della Lotus, il 1558 cc da 115 CV.

Il lungo tramonto della Lotus Seven

La Lotus Seven, però, non era più così redditizia per la casa madre. Nel 1968 iniziò la progettazione della S4, che fu venduta dal 1970. Ma nonostante il rifacimento della carrozzeria, non incontrò successo, e solo circa 660 esemplari furono prodotti.

La produzione passò alla Catherham, ma la cosa curiosa è che la Lotus Seven ha generato una schiera di imitazioni, discendenti più o meno legittimi, e repliche, compresa l'abbastanza nota Locust. Ma chi desidera una vera Lotus Seven, probabilmente la vuole prodotta prima del 1973, anno in cui la produzione presso la Lotus cessò.