Lamborghini Jalpa d'epoca in vendita

2 inserzioni della Lamborghini Jalpa trovate

Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
1 / 26
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
Lamborghini Jalpa 3500
1 / 6
Prodotti per pagina

Lamborghini Jalpa

Lamborghini Jalpa, la sportiva che ha segnato la rinascita della Casa di Sant'Agata Bolognese dopo un lungo periodo di crisi

Un modello pensato in fretta

Gli anni Settanta furono per Lamborghini un decennio da dimenticare: crisi petrolifera, difficoltà economiche e alcuni modelli poco graditi dal pubblico, portarono l'azienda dapprima all'amministrazione controllata e quindi, nel 1980, alla liquidazione. Furono i francesi fratelli Mimran a divenire i nuovi proprietari e, da subito, manifestarono la loro intenzione di rilanciare il marchio con una nuova auto, la Lamborghini Jalpa. L'occasione giusta per la presentazione era il Salone di Ginevra 1981, ma realizzare una nuova vettura in soli tre mesi era praticamente impossibile anche per Alfieri e Sgarzi, uno ingegnere e l'altro tecnico con venti anni di esperienza in Maserati. Ecco dunque che per la nuova Lamborghini Jalpa, il cui nome deriva da una razza di tori da combattimento come consuetudine della Casa bolognese, si dovette ricorrere al motore e alla meccanica della Silhouette, la biposto "targa" che era da poco uscita di produzione.

La nuova Lamborghini Jalpa

Il compito di "ridisegnare" la carrozzeria fu affidato a Bertone che pensò a un cofano più bombato, allargò il passaruota e adottò nuovi cerchi in magnesio da 16 pollici. Con i paraurti e le prese d'aria in plastica nera la Lamborghini Jalpa si trasformò in una vettura più grintosa rispetto alla Silhouette da cui era derivata, mentre il motore era ancora il V-8 da 3.496 cc con una potenza di 255 cavalli, che le permetteva di raggiungere i 234 Km. orari. Le innovazioni riguardavano anche gli interni con un abitacolo più confortevole che vedeva avvolgenti sedili in pelle e un grande numero di optional resi di serie, come l'aria condizionata, l'alzacristalli elettrico, il lettore di cassette con tanto di impianto stereo. Nuovissime le linee della plancia, squadrate ma movimentate dai grandi tachimetro e contagiri circolari, mentre lo sportivissimo cambio a 5 marce vedeva una leva molto corta.

Lamborghini Jalpa: una sportiva non proprio perfetta

Seppure potente e agile in mezzo al traffico, la meccanica della Lamborghini Jalpa dimostrò alcune lacune, montava infatti una meccanica un po' "antiquata" rispetto alle altre sportive di quegli anni, inoltre il suo peso, davvero notevole, non la rendeva troppo maneggevole sui percorsi misti e in montagna. Nonostante queste imperfezioni, la Lamborghini Jalpa riscosse un buon successo di vendite e nel 1984 si procedette a un lieve restyling introducendo paraurti e prese d'aria dello stesso colore della carrozzeria, contemporaneamente si pensò anche a una versione spyder, che tuttavia rimase solo un prototipo. Intanto la Casa del Toro nel 1987 passava alla Chrysler che, notando un calo delle vendite, decise di pensionare la Lamborghini Jalpa nel 1988.