NSU Ro 80 d'epoca in vendita

0 inserzioni della NSU Ro 80 trovate

NSU Ro 80

NSU Ro 80: la breve storia di un'auto potente a trazione anteriore creata nel 1967 e dotata di un motore innovativo a pistone rotante brevettato Wankel.

NSU Ro 80: un'entrata a sopresa

Dopo i primi test del 1966, la berlina del futuro progettata dalla tedesca NSU, scalda i motori nel settembre del 1967 nel prestigioso Salone di Francoforte. L'elemento sorprendente per l'epoca? Il motore Wankel di serie, con 1 pistone a 3 lobi rotante intorno all'albero motore, è più leggero, silenzioso e potente del classico 4 tempi a pistoni, a parità di cilindrata. Si chiama Felix Heinrich Wankel (1902-1988) l'inventore del motore che brevetta nel 1929, quando era ancora in piena gestazione. La prima auto con il nuovo propulsore è la NSU Prinz spider del 1966, l'ultima sarà la Mazda Rx-8, lanciata nel 2012. La berlina dall'aria grintosa e aggressiva NSU Ro 80 ("Ro" è l'abbreviazione di "Rotationskolben" cioè "pistone rotante") precorre i tempi: servosterzo e 4 freni a disco, cambio semiautomatico a 3 marce (assente il pedale della frizione) e sospensioni indipendenti McPherson su tutte e 4 le ruote, sono gli esperimenti tecnologici applicati a un'auto di carattere.

NSU Ro 80: bella e impossibile

La prima affermazione internazionale accade nel 1968: la NSU Ro 80 è eletta auto dell'anno, ma il traguardo finale è vicino. Dopo 37.500 esemplari venduti, il 14 aprile 1977 si spengono per sempre i motori della NSU Ro 80, un'auto, a modo suo, rivoluzionaria. I segni distintivi? 116 CV (85 kw - 114 hp) e cilindrata di soli 995 cc per performance simili quelle del classico motore con 2 litri di cilindrata, il valore della coppia motrice è di 162 Nm (4500 tr/min). La velocita’ massima? 180 km/h, con un'accelerazione 0-100 km/h in 10.4'. Purtroppo il design aerodinamico ed elegante della NSU Ro 80 non è sufficiente a catturare l'attenzione del grande pubblico. Inoltre, i consumi sono alti, il motore inquina e si riscontra la scarsa tenuta dei segmenti.

NSU Ro 80: una berlina all'avanguardia

La NSU Ro 80 disegnata da Claus Luthe stupisce per le linee morbide che delineano un profilo audace per l'epoca, senza geometrie nette e spigoli. Il fascino dell'auto tedesca diventa una sfida creativa per Paolo Martin del team Pininfarina: il designer, che ama le innovazioni coraggiose di stile, sceglie di ispirarsi al pianale dell NSU Ro 80 per inventare un prototipo di berlina a 4 porte con un originale profilo posteriore da pick-up, anche se il vano bagagli è coperto. Il progetto si ferma qui, la NSU Ro 80 ha potenzialità che non vengono comprese. L'auto, però, diventa un cult per lo zoccolo duro dei suoi appassionati.