Pontiac Grand Ville d'epoca in vendita

1 inserzioni della Pontiac Grand Ville trovate

Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
Pontiac Grand Ville
1 / 42
Prodotti per pagina

Pontiac Grand Ville

La Pontiac Grand Ville è una vettura prodotta negli Stati Uniti dal 1971 al 1975, dalla casa automobilistica americana Pontiac, appartenente al gruppo della General Motors. E’ considerata tra i modelli più lussuosi prodotti in quel periodo.

Pontiac Grand Ville: le origini

La Pontiac Grand Ville è stata un’automobile di gran classe, realizzata nel modello full size, quindi di elevato volume e motore di grossa cilindrata. Venne immessa sul mercato in tre tipologie: convertibile e coupé a quattro porte e hard top a due porte. Queste vetture ebbero tutte un discreto successo di pubblico, anche se non proprio quello sperato dalla Pontiac. La più popolare fu senz’altro la coupé, che vendette 15.686 esemplari, seguita dall’hard top, con 7447 vetture acquistate. L’ultima, in ordine di vendite, è stata la convertibile, preferita da 4.519 automobilisti. La Pontiac Grand Ville venne progettata sul modello del pianale B, che veniva utilizzato dalla casa automobilistica del Michigan, ed era stata disegnata per sostituire la Bonneville, come auto di punta. Le due vetture, infatti, avevano molto in comune, tanto che i consumatori spesso avevano difficoltà a distinguere una dall’altra.

I tratti distintivi della Pontiac Grand Ville

Per differenziarsi dalle vetture della sua gamma, la Pontiac Grand Ville era stata pensata con gli interni più lussuosi e con optional particolari. I più comuni, richiesti dagli acquirenti della Pontiac Grand Ville, erano gli alzacristalli elettrici, l’aria condizionata, lo sterzo regolabile, radio e mangiacassette, la regolazione elettrica del sedile del guidatore e il cruise controll. Di serie erano, invece, il servosterzo, il servofreno e il cambio automatico. Particolarità della Pontiac Grand Ville era la posizione del motore (V8 da 7,5 e 6,6 L) che, a differenza dell’uso dell’epoca, era montato davanti. Altro tratto distintivo della Pontiac Grand Ville erano le luci posteriori, dal design unico, che, insieme al fanalino di parcheggio anteriore posto di lato, la rendevano riconoscibile rispetto alle altre vetture simili. Nel 1975 la Pontiac Grand Ville venne ulteriormente arricchita nell’equipaggiamento di serie, tuttavia quello fu l’ultimo anno di produzione. Come tutte le auto di lusso dalle grandi dimensioni, anche la Pontiac Grand Ville cominciava a vendere meno a causa dell’aumento del carburante, dovuto alla crisi energetica.

La Pontiac Grand Ville sul grande schermo

Neanche il cinema rimase immune dal fascino della Pontiac Grand Ville. Un esemplare venne usato nel film poliziesco del 1973 The Seven-Ups. La scena che la vide protagonista fu un lungo inseguimento per le strade di New York tra gli attori Roy Scheider e Richard Lynch, che erano a bordo di una Pontiac Grand Ville e di una Pontiac Ventura.