Adler Diplomat d'epoca in vendita

0 inserzioni della Adler Diplomat trovate

Adler Diplomat

Il Diplomat Adler, prodotto dalla casa tedesca di Francoforte Adler nel periodo compreso fra il 1934 ed il 1940, fu un'automobile di grandi dimensioni, costruita principalmente nella sua versione limousine, dotata di un motore a sei cilindri e lanciata per sostituire l'ormai dismessa Adler Standard 6. 

Adler Diplomat- La Storia

Il Diplomat di Adler, fu immesso in commercio per sostituire le auto di grandi dimensioni Adler, Standard 6 e Standard 8, entrambe andate fuori produzione nel 1934. Il Diplomat riprendeva il disegno che aveva contraddistinto l'ultima versione della Standard 6 con alcune differenze che non passavano inosservate agli occhi del pubblico più attento. In particolare, i parafanghi furono ridisegnati ed alcune modifiche al telaio permisero alla vettura di acquisire un assetto più basso rispetto alle auto che l'avevano preceduta. La carrozzeria in acciaio realizzata per la Limousine a 4 porte, fu costruita e fornita dalla Ambi Budd, società che aveva sede a Berlino. Lo stesso accadde per la versione Pullman- Limousine, dotata di ben 6 posti a sedere. Il prezzo di lancio ammontava a 6750 marchi tedeschi, cifra abbastanza contenuta se si considerano i 7950 marchi della Mercedes-Benz 290 (W18) presentata nel 1931, che aveva dimensioni assolutamente comparabili a quelle del Diplomat. Il Diplomat può vantare un discreto numero di vendite, pari a 3205 complessive in circa 4 anni di produzione. Una cifra che se paragonata alla casa più importante che rispondeva al nome di Mercedes-Benz, non sfigura affatto. La già citata Mercedes-Benz 290 (W18), in quegli anni conquistò lo scettro di vettura più venduta di Germania, collezionando oltre 8000 unità alienate.

Adler Diplomat- Versione del 1935

Nel 1935 alcune modifiche alla carrozzeria ammodernarono le linee del Diplomat, rendendolo più snello soprattutto nella coda. Tali cambiamenti ampliarono ancora di più le già importanti dimensioni di questa vettura prodotta da Adler. Il Diplomat fu dotato di un motore a sei cilindri da 2916 cc e 60 CV di potenza, diretto erede del propulsore che fino a pochi mesi prima aveva mosso le Standard 6. Tuttavia, i motori montati sui Diplomat, erano caratterizzati da un rapporto di compressione superiore. I motori restarono invariati anche nelle nuove versioni del 1935 e vennero ritoccati soltanto nel 1937, quando venne aggiunta una testata in metallo leggero e fu aumentato nuovamente il rapporto di compressione. Modifiche che fruttarono un aumento della potenza erogata di circa 5 CV. Il Diplomat di Adler venne ritirato ufficialmente dalla produzione nel 1938, contrariamente a quanto dimostrato da alcuni documenti dell'epoca, che datano la costruzione di alcune automobili al biennio 1939- 40. Queste auto sarebbero state presumibilmente assemblate per esplicite richieste di una committenza interessata a farne vetture destinate ad uso militare o per l'esportazione.